Blog a cura della Dr.ssa ANNA GULLA' & Collaboratori

mercoledì 28 luglio 2010

A cosa serve il RISPERDAL?

Il principio attvo è il Risperidone. Si può trovare in compresse, gocce e soluzione.

E' un antipsicotico e viene prescritto in caso di schizofrenia, depressione, ansia.

 Gli effetti indesiderati conosciuti sono:
 
- insonnia, agitazione, ansietà;
- cefalee, vertigini, disturbi della concentrazione;

- stipsi, nausea, vomito, dolore addominale;

- visione offuscata;

- incontinenza;

- disturbi della sfera sessuale;

- alterazioni del ciclo mestruale, amenorrea;

- distonia acuta;

- aumento di peso.

I dati preclinci sulla sicurezza hanno mostrato un aumento significativo di carcinomi nelle cavie animali.

Da qualche anno viene prescritto anche a bambini in tenera età e, in modo specifico, a bambini affetti da disturbo generalizzato dello sviluppo, come stabilizzatore dell'umore.
La FDA (Food_and_Drug_Administration) ha approvato la somministrazione del Risperidone nel trattamento sintomatico dell'irritabilità nei bambini e negli adolescenti autistici.

Tale approvazione è la conseguenza del risultato di due studi clinici della durata di 8 settimane che hanno coinvolto 156 pazienti autistici nella fascia di età dai 5 ai 12 anni. E' stato dimostrato che i bambini a cui è stato somministrato il suddetto farmaco presentavano un miglioramento dei sintomi comportamentali, quali l'aggressività e l'autolesionismo.

In queste 8 settimane gli effetti collaterali segnalati sono stati: sonnolenza, stipsi, aumento di peso e affaticamento.
Purtroppo, nonostante tutto, non si hanno ulteriori dati disponibili sulle conseguenze a breve e lungo termine su soggetti in età inferiore ai 15 anni e, in genere, viene sconsigliata la prescrizione in età pediatrica.

Ultime ricerche del centro di ricerca della FDA, segnalano una associazione tra l'uso del Risperidone e:
- iperprolattinemia (eccessiva produzione di prolattina, causa di molti malesseri)
- galattorrea (secrezione di latte dalle mammelle al di fuori dell'allattamento)

- tumore pituitario (neoplasia intracraniale)
 

Tale scoperta è in linea con i risultati degli studi effettuati sugli animali.

http://www.ilprisma.org/risperdal.htm


4 commenti:

Anonimo ha detto...

Grazie per la chiarezza e la semplicità di linguaggio.

Eros Cara ha detto...

Fin ora niente di buono abbiamo visto usando questo farmaco. Aumento di peso lo confermo. Incontinenza. Tremori. E salivazione. Tutti effetti che vedo in mio figlio. Cmq articolo e molto chiaro Grazie

Anonimo ha detto...

Prendo questo farmaco da anni e non mi è comparso nemmeno un effetto collaterale. Se è possibile avere qualche chiarimento in più sugli effetti che ha a livello cerebrale, mi è stato detto che è uno stabilizzatore dell'umore e che regola anche la dopamina, sarebbe molto meglio...

Anonimo ha detto...

L'unico pericolo che ho visto in questo farmaco è l'interruzione, per motivi di forza maggiore sono stato costretto ad interrompere una terapia di 2mg al giorno per 5 giorni e mi sono trovato effetti indesiderati molto gravi come una pesante insonnia, forti stati d'ansia e tachicardia.


Questo blog è conforme alle disposizioni del Codice di Condotta relativo all'utilizzo di tecnologie per la comunicazione a distanza nell'attività Professionale degli Psicologi