Blog a cura della Dr.ssa ANNA GULLA' & Collaboratori

venerdì 11 marzo 2011

Anche chi segue le dirette televisive del terremoto può sviluppare dei disturbi psicologici?

Anche chi segue da casa le fasi del terremoto può sviluppare un disturbo psicologico?
L’11 settembre 2001, le dirette televisive hanno riproposto lo schianto degli aerei contro le Torri Gemelle fino allo sfinimento: l’onda emotiva che ne è scaturita ha lasciato segni profondi in ognuno di noi. Dopo l’attacco al WTC molte persone in tutto il mondo provano un disagio notevole quando prendono un aereo, un ascensore dentro un grattacielo, oppure quando si trovano per vari motivi a spasso per le metropoli. Dall’11 settembre, in tutti noi l’ipotesi di un attacco terroristico vicino a casa si è fatta decisamente più concreta e meno cinematografica.
Anche chi segue le dirette televisive del terremoto può sviluppare dei disturbi psicologici. come sentirsi sovreccitato e molto teso. Può sviluppare la tendenza ad allarmarsi con facilità, essere insonne o comunque dormire molto male, avere incubi e manifestare dei flashback legati alle scene osservate.
Questi disturbi si manifestano soprattutto in quelle persone che non riescono a trovare un senso in quanto successo, e i terremoti, essendo catastrofi naturali inaspettate ed incontrollabili, appartengono a quei traumi in cui il processo di elaborazione potrebbe fallire.

Nessun commento:


Questo blog è conforme alle disposizioni del Codice di Condotta relativo all'utilizzo di tecnologie per la comunicazione a distanza nell'attività Professionale degli Psicologi