Blog a cura della Dr.ssa ANNA GULLA' & Collaboratori

mercoledì 9 novembre 2011

COPPIA: piccoli peccati veniali per non logorare il rapporto

La bugia è connaturata all'essere umano, anzi! Al mondo animale, visto che anche le scimmie e molte altre specie mentono consapevolmente e sono in grado anche di scoprire gli inganni altrui.
Ma nella coppia come ci si deve comportare? Bisogna sempre dirsi tutto perché funzioni, o fa bene coltivare un proprio “giardino segreto”?

Da una ricerca dell'Istituto di Psicologia Transdisciplinare di Roma è emerso che le coppie più solide sono quelle che non disdegnano un utilizzo moderato della bugia. Soprattutto quando in gioco c'è il giudizio di un partner verso l'altro.

Gli uomini per esempio sono molto suscettibili alle osservazioni che riguardano la loro virilità, che non amano venga messa in discussione, spesso neanche in tono ironico. Le donne, dal canto loro, tollerano molto difficilmente di poter risultare inferiori alle altre.

MORALE: tacere i difetti dell'altro ed esaltarne i pregi è la ricetta ideale per non logorare il rapporto.

Mentire nell'intimità, per esempio, non vuol sempre dire che la coppia è in crisi, anzi, in alcuni casi, tacere la verità può essere prova di maturità ed amore verso l'altro. A meno che non capiti spesso di rimanere delusi, e allora la sincerità è d'obbligo affinché la mancanza di comunicazione non diventi una minaccia per l'intesa e l'equilibrio della coppia.

L'importante è riuscire a comunicare senza offendere, preservando la propria autonomia di pensiero e di azione, e senza che dei piccoli peccati veniali diventino degli inganni senza fine, in cui, credendo di imbrogliare gli altri, si finisce con il tradire se stessi.

Nessun commento:


Questo blog è conforme alle disposizioni del Codice di Condotta relativo all'utilizzo di tecnologie per la comunicazione a distanza nell'attività Professionale degli Psicologi