Blog a cura della Dr.ssa ANNA GULLA' & Collaboratori

mercoledì 13 febbraio 2013

Forme di disturbo ossessivo compulsivo


In ambito psicologico è possibile distinguere tra sette diverse forme di disturbo ossessivo compulsivo con sintomi specifici:

1. Disturbo da contaminazione: paura di essere contaminato o contagiato dallo sporco o da qualunque sostanza considerata ‘dannosa’. Il soggetto si sottopone a rigidi rituali di pulizia e disinfezione.
2. Disturbo da controllo: chi ne soffre lotta strenuamente per prevenire disgrazie o incidenti attraverso continui controlli (gas, benzina, porte, rubinetti, ecc.).
3. Superstizione: è una forma eccessiva di uso del pensiero superstizioso e delle scaramanzie. Chi ne è affetto vede ovunque presagi di sventura: in persone, eventi, oggetti o numeri.
4. Disturbo da accumulo: è l’ossessione rara di chi non butta nulla e accumula oggetti anche insignificanti o trovati per strada.
5. Disturbo da ordine e simmetria: nasce dalla necessità di avere tutti gli oggetti disposti secondo un ordine accurato. I soggetti passano il tempo ad allineare e ordinare per sentirsi bene.
6. Ossessioni pure: in questo caso si è tartassati da immagini o scene che ritraggono comportamenti indesiderati, pericolosi o sconvenienti che non sono accompagnati da compulsioni.
7. Compulsioni mentali
: chi è affetto da una qualunque delle ossessioni precedenti, reagisce con dei rituali mentali: contare, pregare, formule. 

Nessun commento:


Questo blog è conforme alle disposizioni del Codice di Condotta relativo all'utilizzo di tecnologie per la comunicazione a distanza nell'attività Professionale degli Psicologi