Blog a cura della Dr.ssa ANNA GULLA' & Collaboratori

martedì 17 gennaio 2017

EFFETTO PIGMALIONE: dalla scuola ai rapporti di coppia

L’EFFETTO PIGMALIONE, conosciuto anche con il nome di PROFEZIA CHE SI AUTOAVVERA, è fondamentalmente una forma di suggestione psicologica, per cui le persone tendono a conformarsi all’immagine che altri individui hanno di loro, sia essa un’immagine positiva o negativa.

Questo processo psicologico deriva il nome dal mito greco di Pigmalione, un insegnante che cerca di addestrare una ragazza, di umili origini e priva di cultura e di educazione, ai modi garbati ed elevati della classe abbiente. Questo mito rimanda ad un’immagine ideale che - strutturata su false premesse - diventa reale.

E la scuola è uno dei luoghi in cui più spesso si manifesta: se gli insegnanti credono che un bambino sia meno dotato lo tratteranno, più o meno inconsciamente, in modo diverso dagli altri. Il bambino interiorizzerà il giudizio e si comporterà di conseguenza. Si instaura così un circolo vizioso per cui il bambino tenderà a divenire nel tempo proprio come l'insegnante lo aveva immaginato.

Nel 1965, il noto ricercatore Rosenthal, con la sua équipe, mise in piedi un esperimento di psicologia sociale all’interno di una scuola elementare. Per prima cosa sottopose un test di intelligenza agli alunni della scuola. Successivamente selezionò, in maniera casuale e senza badare all’esito del test, un numero ristretto di alunni, ed informò gli insegnanti che si trattavano di bambini molto intelligenti e  che potevano aspettarsi da quei soggetti una rapida crescita delle capacità intellettive.

Questo risultato si è potuto raggiungere grazie all’influenza positiva esercitata dalla fiducia degli insegnanti nei confronti dei ragazzi.

Visto che le aspettative possono condizionare la qualità di tutti i rapporti sociali ed interpersonali,  "l'effetto Pigmalione" si manifesta anche in contesti diversi da quello scolastico, come quello lavorativo, familiare, nelle relazioni fra genitori e figli, e nei rapporti di coppia.

Se una donna, ad esempio, crede fermamente, ma erroneamente, che il compagno la stia tradendo, proverà tutta una serie di emozioni e metterà in atto tutta una serie di comportamenti, che a lungo andare sfilacceranno il rapporto, e la sua” profezia”, all’inizio erronea, potrebbe finire con l’avverarsi, perché il compagno, non trovando più nel rapporto con lei, affetto, sollecitudine, comprensione, fiducia, intimità… tutti elementi per lui fondamentali, potrebbe finire con cercarli da un’altra parte.

L’EFFETTO PIGMALIONE si può riscontrare anche negli individui che cercano di aiutare partner alcolisti, drogati o violenti ad uscir fuori dalle proprie dipendenze. Più si crede che il partner possa uscirne fuori, più ci si aspetta che possa farcela, più lo si aiuta.

Nessun commento:


Questo blog è conforme alle disposizioni del Codice di Condotta relativo all'utilizzo di tecnologie per la comunicazione a distanza nell'attività Professionale degli Psicologi