Blog a cura della Dr.ssa ANNA GULLA' & Collaboratori

sabato 28 gennaio 2017

Le FOBIE SOCIALI

Preferisco usare il plurale perché la Fobia Sociale assume tante di quelle sfaccettature da risultare difficile fornirne un elenco completo.
La Fobia Sociale riguarda sostanzialmente le relazioni dell’individuo con i suoi simili, e le cause che possono scatenarla sono potenzialmente infinite.
Tra le Fobie più diffuse vi è senz’altro quella di sentirsi ridicoli in pubblico. Ci sono persone che temono di arrossire, di sudare troppo, o di emanare un odore sgradevole. E’ proprio la paura di arrossire a provocare il rossore! Le persone che soffrono di questa fobia mostrano grande reticenza nel far trasparire le loro emozioni e permettere agli altri di avvicinarsi alle loro vite. Alcuni non riescono a parlare in pubblico per paura di fare una gaffe, balbettare o commettere un errore che susciti il riso negli altri.
Altre fobie sociali riguardano quegli individui che limitano la loro attività perché si sentono sempre sotto osservazione. Vi sono persone che non possono mangiare o bere in pubblico. Altre rifiutano di scrivere se qualcuno le osserva.

Molto spesso sono i difetti fisici a provocare le fobie sociali, e rendere difficile compiere anche i gesti più semplici, come prendere un autobus o camminare per strada.

Nessun commento:


Questo blog è conforme alle disposizioni del Codice di Condotta relativo all'utilizzo di tecnologie per la comunicazione a distanza nell'attività Professionale degli Psicologi