Blog a cura della Dr.ssa ANNA GULLA' & Collaboratori

mercoledì 1 febbraio 2017

Malati di apatia

L'apatia (dal greco a-pathos, letteralmente "senza emozione") è una condizione psicologica caratterizzata dalla diminuzione o dall'assenza di reazioni  emotive di fronte a quello che ci succede tutti i giorni.
Si distingue dalla depressione perché la persona apatica non prova disagio per la sua condizione, mentre la depressione si correla spesso con stati ansiosi. Se è vero che entrambe provocano disinteresse verso la vita e mancanza di motivazione, è altrettanto vero che solo la depressione comporta sentimenti quali la disperazione, il senso di colpa e le manie suicide.
L’apatia si manifesta sotto forma di indifferenza, inerzia fisica o mancanza di reazione di fronte a situazioni che invece dovrebbero suscitare interesse o emozione. E’ inoltre caratterizzata da assenza di spirito di iniziativa, e sottomissione nelle scelte quotidiane.
L'incapacità di manifestare emozioni si ripercuote, nel soggetto apatico, nella ridotta espressività vocale, facciale e gestuale oltre a una alterazione dell'attività sessuale e dell'attività nutrizionale.
Le cause dell’apatia sono numerose: una malattia psicologica, come la distimia, la depressione minore o la schizofrenia; una malattia neurologica, come l’ Alzheimer o il Parkinson; l'uso smodato di sostanze psicoattive, come l'alcol o la cocaina.
I principali criteri diagnostici che stabiliscono la presenza di apatia sono:
·         Il soggetto mostra un sensibile calo o assenza completa di motivazione, indipendentemente dalla sua età, dal suo bagaglio culturale e da altri aspetti simili.
·         Il soggetto manifesta alterazioni comportamentali, fluttuazioni emotive e cambiamenti delle capacità di pensiero.
·         Le alterazioni comportamentali ostacolano i rapporti interpersonali e il compimento delle attività quotidiane.
·         Le fluttuazioni emotive e i cambiamenti delle capacità di pensiero, invece, sono responsabili del disinteresse verso le novità e la conoscenza di nuove persone.
·         I disturbi di cui soffre il soggetto pregiudicano, sensibilmente, la qualità della vita, in ogni ambito.
Per una corretta diagnosi di apatia, sono fondamentali: un accurato esame obiettivo, un'attenta anamnesi  e una valutazione del profilo psichiatrico.
L'eventuale ricorso ad analisi di laboratorio e ad esami di diagnostica per immagini serve a chiarire in maniera definitiva le cause.

Una precisa conoscenza dei fattori scatenanti l'apatia permette al medico di pianificare il trattamento più adeguato alle circostanze.

Nessun commento:


Questo blog è conforme alle disposizioni del Codice di Condotta relativo all'utilizzo di tecnologie per la comunicazione a distanza nell'attività Professionale degli Psicologi